Concorso nuove strutture direzionali di FieraMilano

7

La nuova sede che è stata Progettata per ospitare le strutture direzionali di FieraMilano può essere considerata coerente con i differenti criteri “industriali” legati al polo espositivo, ma Il progetto è caratterizzato inoltre da elementi architettonici attrattivi. Tra questi la vela diviene un elemento consociativo della struttura, inserendosi nella “gola” dei padiglioni espositivi. Il taglio orizzontale di questo edificio di nuova creazione sospende la continuità strutturale individuando e valorizzando nello stesso tempo il volume prescelto per ospitare la sede direzionale di FieraMilano. Diviene quindi un segno architettonico caratteristico, restando allo stesso tempo autonomo a livello  concettuale e di identità formale.

L’edificio proposto è definito dalle  scelte dei materiali e nella decisione delle tecnologie costruttive utilizzate, r viene quindi inserito tra gli elementi architettonici contemporanei data la mancanza di effimeri elementi decorativi spettacolari a livello formale, ma inutili a livello architettonico. La struttura si mantiene dunque entro una logica costruttiva ideale, offrendo in ogni caso degli elementi quantitativi iconici seguendo la coerenza della tradizione progettuale. Gli ambienti che ospiteranno le nuove strutture direzionali avranno come caratteristica l’aspetto comunicativo di un luogo fisico, il quale dovrà esprimere dinamicità correlando le differenti identità dei soggetti all’interno di un’architettura contemporanea che dia un senso organico a Fieramilano spa. L’articolazione volumetrica è determinata dal grande monolite che si spacca a sorpresa per dar vita alla struttura gestionale interna. Questo garantisce uno spazio esterno qualitativo a livello percettivo bypassando la problematica di dover sviluppare tale aspetto a livello del suolo.

Si tratta di un volume compatto dall’efficienza energetica eccellente, semplice a livello gestionale e di mantenimento, totalmente solido parlando di caratteristiche a livello costruttivo, ma allo stesso tempo decorato da una rete argentata che gli conferisce un’aura smaterializzata e definita. Si tratta di un edificio nuovo e iconico, ma allo stesso tempo sorprendente, gentile e severo dati i materiali utilizzati per il rivestimento, prezioso e semplice nella progettazione originale e unica. In particolare, le composizioni grafiche che danno vita all’apertura garantiscono un progetto destinato a divenire un simbolo inedito e importante per una sede direzionale di una compagnia sempre più all’avanguardia come FieraMilano. Questo progetto si affianca in modo preciso alle precedenti opere architettoniche di nuova generazione che stanno dando vita al quartiere fieristico.